Accedi ora a WikiLixi - La più grande community italiana sugli investimenti finanziari dedicata a risparmiatori ed investitori.

I 10 migliori libri su Investimenti e Finanza personale

Lorenzo Brigatti
Lorenzo Brigatti
Behavioral Finance Editor e Product Manager di Lixi Invest

Tabella dei Contenuti

In questo articolo ho raccolto alcuni dei migliori libri da leggere sul tema investimenti, finanza personale, denaro ed economia comportamentale.

Nel mondo degli investimenti c’è in giro un sacco di fuffa.

Testi puramente motivazionali, basati sul credici forte forte e le forme più esotiche di trading, vengono considerati nella stessa categoria di libri scritti da premi nobel, investitori di successo che sono sul mercato da decenni.

Come se non bastasse, la differenza tra il livello di ricerca e di discussione pubblica tra l’Italia e gli Stati Uniti, la patria della finanza, è abissale.

Qui purtroppo siamo ancora all’età della pietra, a parte pochissime eccezioni.

Per risparmiarti un sacco di tempo ho deciso dunque di selezionare per te i libri di investimento migliori disponibili in lingua italiana.

I libri si dividono in due sezioni: per chi ha appena cominciato ad investire (o vuole cominciare a farlo) e per chi è già un investitore più esperto.

Pronti?

Libri per chi vuole cominciare o ha appena cominciato

Investire i propri soldi non è solo una questione tecnica.

Conoscere tutti i prodotti finanziari, le regole matematiche che governano questo mondo può non bastare se manca una conoscenza dei meccanismi psicologici che governano il mondo degli investimenti.

Soldi, scritto da Anthony Robbins, è un’ottima introduzione a questa tematica.

Il libro ruota molto su come definire (e migliorare) il proprio rapporto con i soldi, ma ci sono anche parti più tecniche che discutono di prodotti di investimento, come funziona il mercato azionario.

Come chicca finale, ci sono anche delle interviste con gli investitori più famosi di tutti i tempi e un suggerimento su come creare un portafoglio in grado di resistere a tutte le stagioni economiche, il portafoglio all weather di Ray Dalio.

Questo libro è piuttosto lungo (688 pagine), ma ci sono interi capitoli che puoi tranquillamente saltare.

Ad esempio la descrizione del sistema pensionistico americano e di alcuni prodotti finanziari che non esistono in Europa.

Togliendo queste parti il libro scorre veloce e in maniera piacevole.

 

Si, come avrai notato se sei arrivato sino alla fine di questa lista, ho inserito anche il libro di Luca.

Semplicemente, per chi non sa nulla di finanza e si è sentito ripetere per tutta la vita che la borsa è una bisca e che chi investe perde solo soldi, questo è il punto di partenza in Italia.

E’ un libro disegnato su misura per un italiano che vuole prendere confidenza con questo mondo e non ha la conoscenza di un esperto.

Dieci comandamenti, tanto buon senso e gli errori principali da evitare.

Alla fine di questo libro avrai delle solide basi su cui costruire la tua strategia di investimento.

 (e non dimenticare di lasciare la tua recensione!)

Se non hai la pazienza di leggersi Soldi e non sei interessato alle interviste con i più grandi investitori di tutti i tempi, Incrollabile è un’ottima alternativa.

Il libro è scritto a 4 mani con Peter Mallouk, un consulente finanziario indipendente americano che gestisce milioni per i suoi clienti e li aiuta a realizzare una corretta pianificazione finanziaria.

Questo libro è molto pratico, un vero e proprio manuale su come costruire il proprio piano di investimento ed il mio preferito per chi si vuole affacciare sul mondo degli investimenti con uno sguardo più internazionale.

Come al solito in questi casi, ci sono situazioni specifiche per il sistema americano, ma tutti i principi contenuti all’interno di questo libro possono essere applicati immediatamente dagli investitori di tutto il mondo, italiani inclusi.

 

Nassim Taleb è uno dei miei autori preferiti.

A parte il suo stile dissacrante, soprattutto verso gli economisti convinti di avere la verità in tasca, fa delle riflessioni molto interessanti sulla natura umana e su come reagiamo al caso e all’incertezza.

 

Giocati dal Caso è stato il primo libro che ha scritto per un pubblico più vasto e ruota attorno ad un tema fondamentale: quanto è difficile per chiunque non farsi fregare dalla casualità.

E’ un corso di Statistica di base, ma non quella studiata all’università con palline e urne.

E’ statistica applicata alla vita reale, quella dove non si conoscono le probabilità iniziali.

Inoltre, se non hai letto nulla di economia comportamentale, questo testo è un’ottima introduzione ad alcuni dei bias più famosi, come ad esempio il survivorship bias e l’eccesso di sicurezza.

Leggendolo, troverai una guida per comprendere e gestire al meglio le tue emozioni quando investi, specialmente durante i momenti di euforia e quelli di panico.

L’autore di questo libro è John “Jack” Bogle, una leggenda. E’ l’inventore degli Index Funds, i fondi che copiano gli indici e a cui sono ispirati la maggioranza degli ETF adeguatamente diversificati di cui parliamo spesso qui.

Un mostro sacro come Warren Buffett ha detto di lui:

“Jack ha fatto di più per per gli investitori americani di qualsiasi altro individuo abbia conosciuto.”

E gli investitori americani (e non solo) hanno ripagato il suo duro lavoro.

Il fondo di investimento che ha lanciato, Vanguard, è il numero uno al mondo per numero di asset gestiti.

Nonostante questo, continua ad applicare delle commissioni molto basse per permettere agli investitori di portare a casa rendimenti più alti possibili.

Nel Piccolo Libro dell’Investimento, Jack Bogle spiega in maniera dettagliata la sua filosofia d’investimento e per quale ragione i fondi che copiano gli indici sono la scelta migliore per un investitore non professionista.

Non è un libro adatto a chi è completamente zero esperienza nel mondo degli investimenti.

Se invece hai già un pochino di esperienza, ma il concetto di un fondo “automatico” che si limita a copiare un indice (un ETF, insomma) ti fa un po’ paura o vuoi solo capire meglio perché è così efficace, questo è il libro che fa per te.

“A Spasso per Wall Street” è uno dei libri degli investimenti più classici.

Scritto nel 1973 da Burton Gordon Malkiel, è sopravvissuto al test del tempo ed è arrivato alla dodicesima (!) edizione, che ha un piccolo capitolo dedicato anche alla bolla delle criptovalute del 2017.

Questo libro è fantastico per chi ha già un’infarinatura di base sul mondo degli investimenti e vuole approfondire meglio alcuni concetti fondamentali.

Leggendolo troverai parecchi spunti su come costruire un portafoglio di investimenti (purtroppo, sempre e solo con prodotti americani) e una “piccola guida per speculatori”, in cui vengono presentati due degli strumenti più usati per l’acquisto di azioni singole: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale.

L’analisi tecnica è basata sui movimenti del prezzo e i volumi scambiati di un’azione, ed è molto orientata ad interpretare la psicologia del mercato.

L’analisi fondamentale, attraverso l’analisi di bilancio, del settore e del management cerca di capire il valore intrinseco di una società per poi vedere se l’azione che la rappresenta viene scambiata ad un prezzo più o meno alto rispetto al valore intrinseco.

Come chicca finale, gli ultimi capitoli del libro sono dedicati ad una mini guida con i principi chiave per costruire un piano di investimento.

Ad esempio, come investire secondo i propri obiettivi, assicurarsi e ribilanciare con regolarità il proprio portafoglio.

Gli stessi principi che abbiamo approfondito e adattato per il mercato italiano (ed europeo) in LIXI STRATEGY.


Libri per chi è più esperto (e vuole saperne di più)

ll nome William Bernstein è sconosciuto ai più, anche negli Stati Uniti.

Bernstein è un neurologo che ha deciso di cambiare professione ed oggi è uno studioso del mondo della finanza e un consulente finanziario indipendente.

La sua pulsione innata per condividere la sua conoscenza finanziaria lo ha spinto a scrivere molti libri, e “I 4 pilastri dell’investimento” è il più popolare.

Questo libro è una guida molto orientata al mercato statunitense che definisce le basi da possedere per investire con successo.

Vengono approfondite le basi teoriche (più rischio, più rendimento), la storia dei mercati, la psicologia degli investitori e le istituzioni con cui dovete avere a che fare per investire.

Questo libro unisce elementi più facili da capire ad elementi piuttosto avanzati.

Per questa ragione non è un buon primo libro per cominciare ad entrare nel mondo degli investimenti.

Ma se hai già un po’ di esperienza e vuoi capire meglio la parte più tecnica della costruzione di un portafoglio, allora è un ottima scelta.

All’interno troverai anche alcuni portafogli già fatti, ma sono molto basati sulla realtà americana poco utili ad un investitore europeo.

Ray Dalio è uno dei migliori investitori di tutti i tempi.

E’ il fondatore della Bridgewater Associates, una società di investimento che gestisce 150 miliardi di dollari e che accetta solo clienti con almeno patrimoni da 5 miliardi di dollari.

Non solo: Ray Dalio sembra essere uno dei pochissimi gestori in grado di battere davvero il mercato e quindi è un libro da leggere con grande interesse.

Prima di cominciare, però, voglio fare una precisazione importante.

Questo libro non dà indicazioni pratiche su come investire.

Nel libro puoi trovare 3 parti:

  • Una autobiografica, interessante se sei curioso di saperne di più sulla vita di un investitore di successo;
  • “Principi per avere successo nella vita” in cui vengono analizzati i principi per prendere le decisioni migliori nella tua vita personale, basati soprattutto sull’onestà radicale;
  • “Principi per avere successo nel lavoro”, un capitolo imperdibile se sei un imprenditore che vuole costruire un’azienda di successo.

Se stai cercando informazioni su dove Ray Dalio investe i suoi soldi o più semplicemente rispondere alla domanda “Dove posso mettere i miei soldi?” rimarrai deluso.

Ma ci sono comunque alcune perle che possono essere collegate agli investimenti, specialmente la parte comportamentale, che da sole valgono la lettura.

Richard Thaler è uno degli esponenti più influenti dell’economia comportamentale e vincitore del premio Nobel per l’economia nel 2017.

Prima di diventare famoso a livello mondiale Thaler ha scritto diversi libri che sviluppano i punti chiave dell’economia comportamentale, e “Nudge, la spinta gentile” è uno dei primi.

Questo libro introduce l’architettura delle decisioni, o i sistemi che regolano il modo in cui pensiamo.

Quelli che utilizziamo per prendere tutte le decisioni, più o meno importanti. E spesso non ci accorgiamo di come siamo silenziosamente guidati verso un’alternativa, non sempre quella migliore per noi.

Nudge è un antidoto contro le decisioni inconsapevoli.

Dopo averlo letto ti sembrerà di essere in un mondo post-Matrix e guarderai con occhi diversi sia le tue decisioni, che quelle degli altri.

Più che sugli investimenti, questo libro si concentra sul “decision making”, la scienza di prendere le migliori decisioni possibili e spazia in vari campi.

Ma troverai anche spunti legati al mondo dell’economia comportamentale e degli investimenti per rendere il tuo processo d’investimento ancora migliore.

Euforia Irrazionale” è un’espressione usata per la prima volta nel 1996 da Alan Greenspan, l’ex presidente della FED (l’equivalente americano della BCE).

Il contesto?

La descrizione del mercato azionario americano di quegli anni, in piena bolla tecnologica e in cui un sacco di gente aveva lasciato il lavoro per fare il trader a tempo pieno.

Robert Shiller, vincitore del premio Nobel per l’economia del 2013, poco prima del 2000 decise di scrivere un libro che metteva in guardia della bolla tecnologica che si era gonfiata a dismisura.

Questa bolla è diventata un’occasione per fare uno studio scientifico su quali sono i componenti che contribuiscono alla formazione di una bolla economica, allo scopo di riconoscere ed evitare le bolle finanziarie.

Il risultato è stato Euforia Irrazionale, l’equivalente di un manuale che spiega in dettaglio le turbolenze e da usare per evitare di avere paura quando l’aereo comincia a ballare troppo.

All’interno troverete una descrizione degli elementi culturali, economici e psicologici che formano una bolla finanziaria.

Il libro ha avuto 3 ri-edizioni e l’ultima (2016) contiene elementi interessanti anche sulla bolla immobiliare negli USA del 2006 e alcuni elementi per valutare al meglio la situazione odierna, in particolare un capitolo nuovo di pacca su una possibile bolla all’interno del mercato obbligazionario.

Tutti sappiamo cosa vuol dire fragile.

Qualcosa che si rompe facilmente e non sopporta nessuno shock esterno.

Ma qual è il contrario di fragile?

La lingua italiana ci aiuta poco in questo caso. Le risposte più comuni sono “robusto”, “resistente” o “resiliente” (se qualcuno vuole fare il figo).

Queste risposte non descrivono esattamente il contrario di fragile, ma solo uno stadio intermedio, in cui qualcosa rimane indifferente ad un evento. Non migliora, né peggiora.

Il vero contrario di fragile, Antifragile, è una parola inventata da Nassim Taleb.

Antifragile non è un manuale dettagliato su come investire i vostri soldi.
Anzi, ci sono parti più relative al mondo medico, all’alimentazione e alla politica che non hanno molto a che fare con questo tema, in apparenza.

Anche se sembrano sconnesse, in realtà permettono di capire al meglio i concetti teorici di questo libro e a metterli in pratica nel mondo degli investimenti (e non solo).

Due esempi su tutti, la via negativa e la strategia barbell.

Una lettura imperdibile per chi vuole rifinire la sua filosofia di investimento.

Concludiamo qui questa lista di letture, che aggiorneremo nel tempo, sui migliori libri da leggere in materia di investimenti e finanza.

Mi auguro che questa lista ti sia stata utile. Hai letto qualcuno dei libri consigliati?

Fammelo sapere nei commenti, o proponi il tuo libro 😉

A presto,

Lorenzo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su print
Print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
I più vecchi
I più recenti I più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Di Fonte Sigismondo

Ottimi Libri. Sono all’inizio ma ho bisogno di un Esperto come muovermi nell’alta Finanza .Ci sarebbe bisogno di qualche Lezioni .Ottimi Libri li devo acquistare.

Lorenzo Glielmi
Lorenzo Glielmi
6 mesi fa

Io sinceramente sto leggendo il Metodo Warren Buffet e lo sto trovando un ottimo libro, sicuramente e un libro base, pero e bello per un principante capire come si muove un grande investitore, poi non entro nella discussione che noi non siamo Buffet, ma penso che quanto spiegato sia molto in linea con i vostri principi, e si puo dire che Buffet sia molto incentrato sul ruolo dell’azienda, perche sa molto bene che i soldi non nascono dagli alberi e l’unico profitto e quello degli utili dell’azienda.

Insomma sicuramente un libro base, ma lo torvo molto utile, cosa mi consigliereste dopo averlo finito tra i libri scritti sopra, o tra altri libri di economia e finanza?