mentalita-perdente

La mentalità più perdente e pericolosa possibile (negli investimenti e nella vita)

Esiste un atteggiamento mentale molto pericoloso per i tuoi investimenti (ma non solo) che dovresti assolutamente evitare. Ne parlo in questo articolo.

“Set It, and forget It”

L’approccio peggiore che puoi avere è quello del “Set It, and Forget it”, che potremmo tradurre con “Fallo, e dimenticatene”.

Non parlo solo di investimenti e di finanza.

Parlo di approccio al miglioramento, all’evoluzione, alla competizione e al successo.

Parole ormai considerate negative e quasi criminali, in un mondo appiattito, di finta uguaglianza, di redistribuzioni forzate e di lotta punitiva a chi vuole di più perché pensa di meritare di più.

Questo approccio è quello che porta a cercare una soluzione “da impostare una volta, e poi dimenticarsene”. Ti faccio alcuni esempi:

  • Laureati, e poi dimenticati lo studio
  • Trova il posto fisso, e poi dimenticati di sviluppare competenze
  • Investi qua, e poi dimenticati di tutto
  • Dammi i soldi, e poi ci penso io
  • Compra immobili che non tradiscono mai

Pillole magiche ovunque che, una volta raggiunte e ingerite, permettono di non pensare più a qualcosa che ha generato incertezza.

Il doversi formare.

Il dover guadagnarsi il pane col lavoro.

Il doversi informare e formare su cosa fare coi propri soldi.

Psicologicamente è comprensibile, e penso sia legato all’esigenza di alleggerirsi mente e coscienza dal carico di responsabilità con cui un adulto si sveglia ogni giorno.

Unito anche all’effetto gregge. 

Perché se tutti si laureano, tutti cercano il posto fisso, tutti investono in fondi che non conoscono e in immobili, “sapranno pure quello che fanno no?”.

Ma di questo ne parliamo un’altra volta, magari in un altro articolo.

Ora, sin quando parliamo di mentalità e atteggiamento adottati da chi oltre a un posto da imboscato al Catasto non può ambire, mi interessa il giusto.

Ci sarebbe da sganciare una bomba all’interno della mente di questa persona, per resettare trent’anni di propaganda che parte dalla scuola, dalla famiglia, dall’oratorio e chi più ne ha più ne metta.

Ma non è questo il mio intento.

Parlo però di chi tendenzialmente ha compreso quanto è fondamentale continuare a imparare, e continuare a fare e rifare le cose CORRETTE che ha imparato.

Pensa al tuo giardino di casa: che fai, lo sistemi una volta, e poi te ne dimentichi?

Com’è dopo 2 mesi?

Pensa alla tua igiene personale e domestica: che fai, lavi i piatti o i denti una volta, e poi te ne dimentichi?

Come stai messo dopo 2 mesi? 

Questi sono solo alcuni effetti del TEMPO sulla realtà.

Il tempo passa, e le cose cambiano. Ultimamente, cambiano alla velocità della luce.

La favoletta

I buoni principi non cambiano, sono immutabili e perenni, ma vanno costantemente aggiornati.

E ci si deve costantemente confrontare con essi.

Fare qualcosa, e sentirsi sistemati, è una stupidaggine, sempre!

E questa favoletta, che tiene milioni di persone in povertà materiale e intellettuale, viene venduta incessantemente:

  • Dal settore pubblico, per mezzo dell’aurea di sicurezza e stabilità con cui viene venduto il pezzo di carta laurea e il posto fisso con concorso
  • Dal settore privato, per mezzo dall’aurea di facilità e ricchezza con cui viene venduto il fondo, il corso, l’investimento immobiliare, l’oro, il bambù gigante, le formiche produci soldi, le lumache bava d’oro e tutte le altre cose che mi è toccato sentire negli ultimi anni.

Non crederci. Non farti fregare.

La differenza tra evento e processo

Investire è un processo.

Costruire un’azienda è un processo.

Imparare è un processo.

Vivere è un processo.

Nessuna di queste cose qui sopra è un evento.

Un evento, può essere, sotto un certo punto di vista, qualcosa a cui non pensi più (e nì, perché le conseguenze di un evento sono correlate ad altri eventi, e durano nel tempo).

Ma un processo è diviso in fasi, ha parti cicliche, e va alimentato continuamente.

Vivere e avere successo è leggermente più complesso che mettere un pezzo di carne in un girarrosto e aspettare che sia pronto.

Non esiste successo senza processo. Negli investimenti, come nella vita.

In Lixi Plannix (in arrivo nell’ultimo trimestre del 2021), ad esempio, ho raccolto il processo completo per arrivare alla creazione della strategia di investimento personale basata unicamente sulla propria situazione attuale e sui propri obiettivi di vita.

Prima di iniziare ad investire, bisogna studiare.  E questo richiede del tempo, altro che Set it and Forget it.

E bisogna farlo anche dopo aver investito.

Io e la mia azienda insegniamo processi per risparmiatori e investitori che vogliono investire consapevolmente.

Niente pillole magiche. Nè ora, nè mai.

Alla tua prosperità e serenità finanziaria,

Luca

di Luca Lixi

Fondatore e CEO di Lixi Invest

Share

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
wikilix
Accedi al gruppo Facebook Wikilix, al suo interno gni giorno decine di migliaia di partecipanti vengono aiutati da Luca e dal suo team a prendere decisioni più consapevoli sulle proprie finanze personali.

Potrebbe interessarti anche