Accedi ora a WikiLixi - La più grande community italiana sugli investimenti finanziari dedicata a risparmiatori ed investitori.

Come costruire un portafoglio
di investimenti evergreen

Luca Lixi
Luca Lixi
Fondatore e CEO di Lixi Invest

Tabella dei Contenuti

Lo sai come si ottiene il giusto equilibrio quando si investe? Non con il prodotto prudente che abbina sicurezza a rendimento. O con tutte le altre cavolate che vedo raccontare sui volantini delle banche o sulle pubblicità. Ma con un portafoglio di investimento evergreen o sempreverde, che ti garantisce un’adeguata protezione quando i mercati crollano, e un buon rendimento quando invece le Borse salgono. In questo articolo ti parlo proprio di questo tipo di portafogli che sono il cuore della strategia di investimento che insegniamo all’interno del corso LIXI STRATEGY.

Perché è fondamentale costruire un portafoglio che sia evergreen

Se fai una ricerca relativa agli investimenti su Google, ti troverai davanti milioni di risultati del tipo:

“Dove investire nel 2020”

“Quali sono i migliori investimenti del 2020”

“Tutto quello che devi sapere per investire nel 2020”

Ecco, tutti questi articoli sono da buttare AL MACERO.

E non a causa del coronavirus o dell’emergenza economica che hanno sconvolto tutto.

Ma perché è impossibile prevedere come andranno i mercati domani, figuriamoci prevedere quali investimenti andranno bene per tutto l’anno.

Sul gruppo Facebook WikiLixi (la community per investitori privati più grande d’Italia, a cui puoi accedere qui), l’ho ripetuto fino alla nausea: chi dice che può prevedere il mercato è solo un ciarlatano.

Perché il mercato è irrazionale nel breve termine.

Perché il mercato anticipa.

Lo stesso Warren Buffet ha dichiarato durante l’ultimo meeting degli azionisti della sua società, la Berkshire Hathaway, che si è tenuto a maggio 2020, di NON sapere che cosa farà il mercato in futuro.

Se Warren Buffett non lo sa, figuriamoci se può saperlo un ragazzino che gioca allo pseudo-trader dalla sua cameretta e che scrive sul blog “Diventa ricco in 6 ore”.

Posto che è impossibile fare delle previsioni su come andranno i mercati finanziari, è necessario costruire un portafoglio di investimenti evergreen, o sempreverde.

Ossia un portafoglio che performi bene sempre.

Un portafoglio che sia in grado di contenere le perdite quando le Borse crollano e di fare profitto quando i mercati sono in rialzo.

Quindi qualsiasi cosa facciano i mercati e l’economia, il portafoglio non cambia.

Quindi dov’è che devi investire nel 2020?

La risposta è: esattamente dove avresti dovuto investire nel 2018 e dove dovrai investire nel 2025.

Il ruolo delle diverse asset class

Posto che non è possibile fare previsioni, c’è un altro concetto che ti devi mettere in testa: quando investi, il rischio di mercato non è eliminabile.

Non esistono investimenti sicuri e redditizi.

Nemmeno i Titoli di Stato (e tantomeno i BTP Italia) sono privi di rischi.

Puoi eliminare il rischio di mercato solamente non investendo.

E come abbiamo visto qui, non investire è il peggior investimento che tu possa fare.

Quello che però puoi fare è costruire un portafoglio di investimento che abbia sempre la stessa quantità di rischio.

Alla base di un portafoglio evergreen, c’è infatti la filosofia della risk parity o portafogli a parità di rischio.

La risk parity garantisce la stessa percentuale di rischio complessiva all’interno del nostro portafoglio in qualsiasi condizione economica:

  • da una parte c’è l’economia che può avere una crescita o una recessione

  • dall’altra c’è la moneta che può attraversare una fase di inflazione o deflazione.

E come possiamo garantire la stessa percentuale di rischio complessivo in ogni fase economica?

Attraverso un’adeguata diversificazione delle asset class.

Ti faccio un esempio.

In caso di crisi sistemica, i soldi non vengono bruciati.

I soldi si trasferiscono da una asset ad un altro.

Il denaro si muove come tra vasi comunicanti.

E se defluisce dalle azioni (perché durante una crisi si entra in una fase di fuga dal rischio) entra su qualche altro asset.

E gli asset quelli sono:

  • azioni

  • obbligazioni

  • valute

  • liquidità

  • materie prime, inclusi metalli preziosi

  • immobili

Questo significa che alcune asset class performano meglio in determinate fasi, altre asset class in altre fasi e viceversa.

Un anno rendono di più le azioni, l’anno dopo le obbligazioni di buon rating, l’anno dopo le obbligazioni high yield, e così via.

Per esempio, in fase di crescita, è molto probabile che le azioni (e altre asset class) vadano bene, al contrario, le obbligazioni a breve termine (e altre asset class) è probabile che vadano male.

Certo, in questi anni, a causa delle politiche monetarie delle Banche Centrali di tutto il mondo, queste correlazioni teoriche non sono più così forti come in passato (ma questo è un altro discorso).

E no, cambiare asset allocation in base all’evoluzione dello scenario economico non è una buona idea.

Perché del cambiamento di una fase a un altra te ne accorgi DOPO, non prima e neppure durante.

E questo ti porta a perdere regolarmente il treno e ad essere un passo indietro.

Quello che devi fare è avere sempre in portafoglio, nelle corrette percentuali, i giusti strumenti finanziari.

Devi essere adeguatamente diversificato.

Perché in caso di crisi economica e finanziaria, con conseguente fuga di denaro dal mercato azionario, non vedrai i tuoi soldi volatilizzarsi.

Semplicemente andranno a finire su altri strumenti finanziari che tu  avrai già in portafoglio, traendone beneficio e limitando il ribasso del mercato azionario.

Certo, non è che se le asset class si controbilanciano poi il risultato è zero, se no che cavolo stiamo investendo a fare.

Succede che la forza degli asset che in quel momento stanno andando bene, porta su anche quelli che stanno andando male.

I portafogli evergreen di LIXI STRATEGY

Devi sapere che qualche anno fa ho creato LIXI STRATEGY, il più importante corso in Italia dedicato alla finanza personale e agli investimenti, che ti guida passo dopo passo, dalla teoria alla pratica, nella costruzione della tua personale strategia di investimento.

E in base a quelli che sono:

  • i tuoi obiettivi di investimento

  • orizzonti temporali

  • propensione al rischio

ti propone dei portafogli modello assolutamente evergreen.

Devi sapere che proprio mentre stavo progettando questo corso, alcuni miei consulenti di allora, non potevano concepire, da un punto di vista di modello di business, che mi sarei accontentato di incassare solo una volta il prezzo del biglietto per LIXI STRATEGY, e poi lasciare per sempre tutto questo ben di Dio a disposizione, aggiornato e con assistenza inclusa. 

Il succo del discorso era questo:

“Ma scusa Luca, ma non puoi dirgli semplicemente che i portafogli cambiano sempre, mese dopo mese e anno dopo anno in base al contesto, così da fornirci una scusa per farli pagare in modo ricorrente?” 

La mia risposta è sempre stata un fermo “No, non posso, perché non sarebbe la verità”. 

La verità è che i portafogli sempreverdi costruiti “alla LIXI STRATEGY”, nonché tutta la STRATEGY stessa, sono la miglior soluzione di investimento pratico per il risparmiatore privato. 

Non accetto compromessi su questo.

Quando si fanno affari, quando si crea un business, per me esiste un ordine di priorità.

“I miei interessi non dovranno MAI essere in contrasto con gli interessi dei miei clienti”.

Quello proposto da questi consulenti (che poi infatti ho silurato) era un conflitto di interessi. 

Per favorire un MIO interesse (= incassare in modo ricorrente) avrei dovuto passare sopra un TUO interesse (=avere un processo per costruire la MIGLIORE strategia di pianificazione finanziaria in assoluto). 

Non l’ho fatto e continuerò a non farlo. 

Perché la mia reputazione, che passa per la soddisfazione dei miei clienti, conta più di qualunque incasso di breve termine. 

A differenza di alcuni promotori e consulenti che continuano a proporti investimenti in fondi attivi su cui guadagnano LORO (attraverso le commissioni) e non tu.

E di questo, con dati alla mano, ne ho ampliamente parlato all’interno di questo webinar gratuito, dove ti spiego come iniziare a guadagnare davvero dai tuoi investimenti.

Clicca qui e accedi al webinar gratuito.

Alla tua sicurezza e prosperità finanziaria,

Luca

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su print
Print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
I più vecchi
I più recenti I più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Francesco Salvaneschi
Francesco Salvaneschi
3 mesi fa

Schietto, corretto e diretto: molto apprezzabile, in un campo in cui la tentazione di approfittare dell’ignoranza finanziaria del classico risparmiatore privato può essere grande.
Seguo i materiali gratuiti (blog, newsletter, post) di Luca da un po’ e sto valutando seriamente l’acquisto di Lixi Strategy.

carmelo
carmelo
3 mesi fa

grazie

2
0
Ci fa piacere conoscere la tua opinione, lasciaci pure un commento!x
()
x