Accedi ora a WikiLixi - La più grande community italiana sugli investimenti finanziari dedicata a risparmiatori ed investitori.

Vendere o comprare? Ecco i 3 consigli di Warren Buffett

Paolo Di Domenico
Paolo Di Domenico
Financial Market Analyst di Lixi Invest

Tabella dei Contenuti

Di fronte alle montagne russe degli indici azionari che tutti gli investitori del mondo stanno vivendo in questi giorni, uno dei migliori approcci da seguire è quello di ascoltare quello che ci viene detto da coloro che hanno fatto la storia nel mondo degli investimenti. In questo articolo voglio riportati alcune delle preziose lezioni – che si adattano perfettamente alla situazione che stiamo vivendo – che ci sono state impartite dall’investitore per eccellenza: Warren Buffett.

La corsa sulle montagne russe degli indici azionari sembra non volersi arrestare.

Una corsa bella lunga, non c’è che dire. 

Che ancora non smette di lasciare a bocca aperta anche l’investitore più navigato.

Tra ribassi e rialzi che per potenza e velocità non hanno eguali nella storia.

Ed è proprio a questo punto che salta fuori la domanda che tutti gli investitori si stanno facendo: 

Devo vendere o comprare? 

I consigli di Warren Buffett

Se c’è una persona che gli investitori dovrebbero ascoltare, quel qualcuno è di sicuro Warren Buffett.

Un grande investitore che all’età di 89 anni ha vissuto diversi rovesci e rialzi di mercato. 

Durante gli anni Buffett ha fornito alcuni consigli nelle sue lettere annuali agli azionisti di Berkshire Hathaway (il suo fondo di investimenti). 

E come c’era da aspettarsi da un investitore di esperienza come lui, ha scritto qualcosa anche sull’approccio che gli investitori dovrebbero adottare in caso di “epidemie”. 

Tratta le tue azioni come fossero pezzi di business

È comprensibile che non sia facile mantenere a bada le proprie emozioni di fronte a un mercato così volatile.

L’urgenza di dover fare qualcosa per fermare eventuali perdite o approfittare di possibili poderosi rimbalzi diventa incontrollabile. 

Tuttavia abbiamo già visto in questo articolo che farsi prendere dalla frenesia di dover per forza fare qualcosa – e di essere quindi affetti dalla cosiddetta activity biasnon è mai una scelta saggia.

In questo caso ci viene in aiuto uno dei più conosciuti insegnamenti di Buffet.

Quando ci approcciamo ai nostri investimenti azionari dovremmo trattarli per quello che sono, cioè proprietà di un business.

Durante alcuni mercati rialzisti particolarmente euforici può capitare che alcune aziende ricevono ricompense completamente sganciate dalle loro arrancanti performance.

All’opposto, ci sono state aziende forti che durante pesanti ribassi hanno assistito a un vero e proprio massacro delle loro azioni (come è accaduto durante il panico scatenato dal Coronavirus).

Quindi massima attenzione ai prezzi delle azioni che non sempre corrispondono al valore reale dell’azienda che le ha emesse.

Non farti trascinare dal rumore di fondo

Quando il mercato vive un periodo pazzo come quello in corso è facile perdere il focus dei tuoi obiettivi d’investimento, lasciandoti trascinare dal rumore di fondo. 

Durante una recente intervista, Buffett ha dichiarato che non è una buona idea decidere di vendere o comprare le azioni basandosi sui titoli di giornale, soprattutto quelli che riguardano l’epidemia globale di Coronavirus. 

D’altronde oggi c’è il Coronavirus, ma ieri ci sono state altre epidemie, che nel corso degli anni hanno creato un certo clamore come l’influenza aviaria, l’ebola, la SARS e la MERS.

E anche in questi occasioni i mercati hanno sempre continuato a fare il loro corso.

“Abbi paura quando gli altri sono avidi e diventa avido quando gli altri hanno paura”

Molto interessante è poi il consiglio che Buffett scrisse nella lettera agli azionisti di Berkshire dopo la fine del 1986.

Consiglio che è stato poi riportato anche nel libro “Into the Minds of Warren Buffett and Charlie Munger” di Daniel Pecaut.

Più di 30 anni fa Buffett scrisse riguardo a quelle che lui considera le due malattie più contagiose (ancor più delle epidemie da emergenza sanitaria) tra gli investitori.

La paura e l’avidità. 

Secondo Buffett il nostro obiettivo deve essere di “avere paura quando gli altri sono avidi e diventare avidi quando gli altri hanno paura”.

Oggi non c’è dubbio che la paura sia, tra gli investitori (e non solo), il sentimento predominante.

Quindi seguendo il ragionamento di Buffet adesso sarebbe il momento di essere avidi.

Ma attenzione alla definizione che lui stesso dà dell’avidità. 

Quando Buffett scrive di diventare avidi quando gli altri hanno paura intende che bisogna comprare le azioni con la tempistica più vantaggiosa e calcolata possibile.

Ed è quello che anche noi all’interno dei LIX-Files stiamo cercando di fare.

Cerchiamo di essere tattici per mantenere inalterata la strategia di lungo periodo.

Per farti capire che cosa intendo dire, uso la metafora del coltello che cade.

Immagina che un coltello cada davanti a te. 

Cosa fai?

Cerchi di prenderlo ma hai un’alta probabilità di ferirti oppure aspetti che tocchi terra per raccoglierlo?

La seconda ovviamente.

Ed è questo l’approccio che consiglio di applicare.

Il problema, però, è che il Mercato non farà un segnale di fumo dicendo che è arrivato al punto minimo.

Lo stesso Buffet, nella lettera che ho citato prima, scrive che non si potrà mai sapere se il mercato andrà su, giù o rimarrà laterale nell’immediato futuro. 

E se non lo sa Buffett, difficile che possiamo saperlo noi. 

Quello che sappiamo di certo è che oggi c’è il panico là fuori e il panico sta portando diverse azioni con ottime prospettive di crescita ad avere un prezzo allettante, come non lo si vedeva da tempo. 

L’approccio migliore in questo momento è quello di tenere gli occhi aperti con un buona dose di liquidità preventivamente e prudentemente accantonata, pronti a scorgere opportunità di acquisto. 

P.S. Se vuoi leggere altri miei articoli come questo allora non perderti la mia newsletter gratuita

Condividerò con te la mia opinione sulle ultime notizie riguardanti l’economia e i mercati finanziari.

Ottieni subito l’accesso alla mia newsletter.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su print
Print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti