Accedi ora a WikiLixi - La più grande community italiana sugli investimenti finanziari dedicata a risparmiatori ed investitori.

Il Value Investing e
l’illusione della conoscenza

Luca Lixi
Luca Lixi
Fondatore e CEO di Lixi Invest

Tabella dei Contenuti

Esiste qualcosa peggiore dell’ignoranza? Sì, esiste, e quel qualcosa si chiama “illusione della conoscenza”. Un esempio di illusi della conoscenza sono i seguaci del Value Investing, investitori privati che pensano davvero di avere successo sui mercati finanziari leggendo un libro scritto più di 70 anni fa e applicandone la strategia.

Perché non sarai mai un investitore di successo leggendo (e applicando) “The Intelligent Investor”

I seguaci del Value Investing sono diventati una sorta di setta che, facendosi forte dei risultati di una persona oggettivamente non criticabile come Warren Buffett, pensa di avere un qualche vantaggio competitivo sugli altri investitori.

Poveri illusi.

Il punto è che costoro sono indietro di 50 anni e si illudono appunto di conoscere.

Tendenzialmente sono persone che ripetono come dei pappagalli la solita frase di Warren Buffett che definisce il libro “The Intelligent Investor” di Benjamin Graham, il testo di riferimento del Value Investing, come “il miglior libro sugli investimenti mai scritto”.

Se sono bravi hanno davvero letto “The intelligent investor” (se hanno letto “Security Analysis” si sentono Dio), tuttavia non sono in grado di calare un libro scritto nel 1949 alla realtà di oggi.

E sono completamente ignari di quale tempesta di pensiero sia venuta dopo, nei successivi 70 anni, dalla pubblicazione di quel libro.

Attenzione, non significa che è un libro da non leggere, o che fa schifo. 

È sicuramente uno dei primi testi davvero validi ad essere pubblicati (ripeto, è del 1949).

È sicuramente validissimo da un punto di vista filosofico, psicologico (Graham è tra i primi ad aver parlato di emotività sul mercato, anticipando gli psicologi) e di mentalità.

Tant’è che anche noi abbiamo raccolto in questo articolo 5 principi tratti da The Intelligent Investor che in qualità di investitore dovresti conoscere.

Tuttavia, per un investitore privato come te, da un punto di vista pratico vale ZERO.

Vedo gentaglia che su YouTube spiega come selezionare azioni sulla base di quello che ha letto in questo libro.

O che si mette a riclassificare i bilanci per valutare le aziende, roba talmente banale che qualunque studente di ragioneria al quinto anno potrebbe fare.

Ti prego, butta via questa immondizia e non perdere più tempo dietro a questi ciarlatani.

Il Value Investing secondo Aswath Damodaran

Hai mai sentito parlare del testo “Valutazione delle aziende” di Aswath Damodaran?

Immagino di no.

Facciamo un passo indietro: hai mai sentito parlare di Aswath Damodaran?

Di nuovo penso di no, a meno che non ci segui su WikiLixi, il gruppo Facebook di finanza personale e investimenti più importante di Italia.

Il buon Damodaran è considerato il decano della valutazione delle aziende.

Argomento su cui ha scritto decine di libri, paper accademici e articoli pubblicati sul suo blog Musings on markets, mentre insegna Finanza alla Stern School of Business della New York University.

Damodaran recentemente ha scritto un trittico di articoli sul Value Investing per spiegare perché questa strategia è nei guai e necessita di reinventarsi per sopravvivere:

Per non annoiarti con un sunto delle parole di un professore di Finanza Aziendale, che tra l’altro reputo abbastanza inutile per la tua finanza personale, nostro focus in Lixi Invest, ciò che ti interessa sapere è:

  • nel suo libro,”Valutazione delle aziende”, puoi trovare un’enorme mole di informazioni pratiche sui criteri di valutazione di un’azienda. Aprire bocca su come valutare un’azienda senza aver letto questo libro è da idioti. Non farlo mai, lascialo fare agli YouTuber;

  • in questo trittico di articoli troverai un’enorme conoscenza sul succo del Value Investing. Conoscenza che porta Damodaran ad averne una visione così critica ma argomentata;

  • qualunque libro, pensiero o teoria viene ogni giorno messa in discussione da decine e decine di ricercatori e professori. Certo, chi non ha il nostro livello di conoscenza non riesce a capire la differenza nei diversi punti di vista, ma questo non è un tuo compito: è il nostro, mio e dello staff di Lixi Invest. Perché noi sappiamo:

    • chi vale la pena di essere ascoltato;

    • dove andare a cercare il materiale migliore e dove viene aggiornato (TUTTI evolvono le proprie idee negli anni);

    • dove andare a cercare il materiale che cerca di confutare il materiale precedente, e verificare se il criticante vale la pena di essere ascoltato;

    • fare una summa di queste informazioni e renderle pratiche e utili, alla luce di cosa serve a un risparmiatore in carne ed ossa.

Le cose su cui dovresti davvero focalizzarti

Ora, per tornare al Value Investing, quello che devi capire è che si tratta di una strategia superata. 

Lo stesso metodo di investimento di Warren Buffett, di cui Ben Graham è stato il maestro, non si basa solamente sul value investing, ma è molto molto di più (tanto che non è possibile imparare a investire come Warren Buffett).

Senza contare che oggi le informazioni sono alla portata di tutti in tempo reale e il contesto finanziario, negli ultimi 20-30 anni, è diventato decisamente più competitivo.

C’è ancora chi si può permettere di provare a battere il mercato (riuscirci sistematicamente è un altro discorso), ma si tratta solo di grandi fondi di investimento e di grandi gestori di hedge fund.

Ben vengano, perché hanno una funzione importantissima sul mercato, di price discovery, perché vanno a influenzare il mercato con la loro ricerca del prezzo corretto delle azioni.

Ma per quanto riguarda gli investitori privati come te è tutta un’altra storia.

Il Value Investing non è il tuo gioco.

La tua pensione non verrà finanziata da queste operazioni speculative, volte a battere il mercato, ma:

  • da quanto risparmierai;

  • da quanto riuscirai a stare sulla tua strategia di investimento;

  • da quanto avrai correttamente diversificato;

  • dalla corretta definizione dei tuoi obiettivi e degli orizzonti temporali;

  • dalla corretta definizione e gestione di tutti quei fattori che abbiamo ampiamente raccontato all’interno del nostro webinar gratuito che puoi vedere qui.

Certo, sono tutte cose noiose, poco emozionanti, ma non mi importa.

Perché sono queste le cose su cui devi focalizzarti per prosperare finanziariamente.

E sono anche queste le cose che insegno all’interno all’interno di LIXI STRATEGY, il corso di finanza personale e investimenti scelto già da migliaia di risparmiatori.

Clicca qui e scopri LIXI STRATEGY.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su print
Print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti