Creative,Crash,Recession,Chart,With,Arrow.,Business,And,Financial,Crisis

Ribassi di mercato: l’incubo che diventa occasione (per chi sa coglierla)

di Paolo Di Domenico

“L’investitore intelligente è un realista che compra dai pessimisti e vende agli ottimisti”.

“Un ribasso di mercato non ci preoccupa. È un’opportunità per aumentare, a buon prezzo, la nostra proprietà di ottime aziende con un eccezionale management”.

Prima Graham e poi Buffett, in queste frasi hanno espresso in modo chiaro quello che pensano dei crolli di mercato.

Un ribasso di mercato, quindi, non è altro che un’opportunità per acquistare in saldo. Perché però non è così facile approfittarne? Lo vediamo in questo articolo del blog. 

Citazione di Graham

Che cos’ è davvero un ribasso di mercato

Quando metti gli occhi addosso a qualcosa di valore e che improvvisamente costa molto meno di ieri, qual è la tua tentazione?

Probabilmente quella di comprare, perché è un affare. 

Un principio simile vale anche nei mercati finanziari.

Perché, però, non è facile beneficiare di questi ribassi per potenziare il proprio portafoglio? 

Ti rispondo a una domanda con un’altra domanda: quale pensi sia più probabile fra queste reazioni di fronte ad un crollo imponente dei mercati?

  • Nervi d’acciaio che Terminator se li sogna e una freddezza che farebbe gelare gli orsi polari; anzi davanti a un po’ di rosso sulla piattaforma investimenti si decide addirittura di aumentare le posizioni.
  • Faticosa ma inarrestabile sopportazione, alimentata da ore di meditazione in una stanza insonorizzata, che permette di stringere i denti e rimanere investiti, magari aprendo il meno possibile la propria piattaforma (occhio non vede…).
  • Nervosismo, insonnia e unghie mangiucchiate, che termina con la capitolazione finale, ovvero la completa uscita dagli investimenti in genere sui minimi di prezzo (spesso il giorno prima del rimbalzo).

Difficilmente sarà la prima, e già la seconda richiede un notevole autocontrollo e disciplina e una strategia ben delineata.

Per avvicinarsi il più possibile al primo tipo ideale di investitore, bisogna avere bene in testa il fatto che i ribassi di mercato sono una caratteristica fisiologica del mercato e una fase necessaria per qualsiasi successivo periodo di crescita. 

Shelby M.C. Davis, fondatore di una società che gestisce investimenti per circa 100 miliardi di dollari, ha detto:

“La storia fornisce una visione cruciale delle crisi di mercato: sono inevitabili, dolorose e in ultima analisi superabili”

Ogni decennio ha affrontato le sue sfide, ha avuto le sue crisi e i suoi crolli di mercato.

Il crollo di mercato del 1973-1974, il “lunedì nero” del 1987, la bolla dot-com a cavallo del 2000 e dulcis in fundo la crisi finanziaria del 2008.

E il violento crollo della scorsa primavera con lo scoppio della pandemia è l’ennesimo episodio sui generis.

Certo, non sempre a un ribasso importante segue una risalita così repentina come quella del 2020; alcuni mercati ribassisti – come quello del 2008 –  possono essere lunghi, logoranti ed estenuanti, e sono quelli i casi in cui servono veramente nervi saldi per proseguire fiduciosi nel proprio piano. 

Ribassi di mercato

Perché affrontare questi ribassi? 

Se investire per l’azionario nel lungo termine vuol dire andare incontro a momenti certi di discese, ribassi e fasi altalenanti, viene naturale chiedersi perché dover sopportare tutto ciò. 

E la risposta è immediata. 

Perché l’investimento nel mercato azionario nel tempo ha ampiamente dimostrato il suo potere: quello di essere un generatore di ricchezza, insieme alle imprese che rappresenta.

Lo stesso Davis ha infatti osservato anche che “La storia ci ha mostrato che le azioni sono il miglior modo di costruire ricchezza nel lungo termine”.

Infatti, andando avanti nel tempo abbiamo raggiunto un livello sempre maggiore di benessere.

Questo benessere è il frutto del progresso e della crescita generata dalla miriade di aziende e imprenditori in tutto il mondo.

Molte di queste aziende si quotano in Borsa ed è sufficiente acquistare le loro azioni per diventarne soci, perché l’azione è a tutti gli effetti il certificato di proprietà di una piccola quota dell’azienda.

Approfittare di questo motore di ricchezza è importante, perché raggiungere i propri obiettivi sarà sempre più costoso.

Serviranno infatti risorse economiche sempre maggiori per stare al passo con l’aumento del livello di benessere e con l’offerta di beni e servizi.

Si pensi a come è lievitata nel tempo la spesa per l’acquisto di un tetto sotto cui vivere.

Oppure, alle rette sempre più salate da pagare per permettere ai figli un percorso di studi di alto livello.

Un altro esempio è la porzione sempre maggiore del reddito da destinare all’acquisto di “beni accessori” ma diventati ormai quasi indispensabili (come l’auto, i vari apparecchi elettronici e così via).

Mantenere il livello di benessere e aumentarlo nel tempo è un obiettivo ragionevole e necessario, ma estremamente difficile da raggiungere se si rinuncia al potere degli investimenti di preservare e aumentare la propria ricchezza nel lungo termine.

Ribassi di mercato

Come approfittare (adeguatamente) dei ribassi di mercato

Attenzione però: questo non significa che ti devi dare all’acquisto compulsivo ogni volta che scende di un euro il prezzo di un’azione o di un altro strumento finanziario. 

Il messaggio di fondo è quello di non perdere la testa, non disperarsi e rimanere realisti, guardando il ribasso per quello che è, cioè un periodo di saldi per i business che valgono e un adeguamento dei prezzi per i business che non valgono così tanto.


Questo significa che devo aspettare un crollo dei prezzi per iniziare a investire?

Assolutamente no, abbiamo parlato molto spesso di come fare market timing e cercare di prevedere l’andamento dei mercati sia un azzardo, perché nessuno può prevedere il futuro.

Quello che invece puoi fare è costruire un’adeguata strategia di investimento, in cui una piccola porzione del tuo patrimonio (che varia da persona a persona, in base alle sue disponibilità), viene dedicata all’acquisto di azioni in saldo.

Ovviamente questo deve avvenire dopo che hai sistemato tutte le tue finanze personali: dalle assicurazioni alle emergenze, dagli investimenti a lungo termine alla liquidità.

Solamente in questo modo, ossia proteggendo la parte del tuo patrimonio che deve essere protetta e rischiando con la parte che puoi permetterti di perdere, potrai non solo affrontare serenamente i ribassi di mercato, ma potrai anche trarne vantaggio.

Per scoprire nei dettagli come strutturare la tua strategia di investimento, puoi iscriverti alla lista d’attesa di Lixi Plannix, il nuovo processo pratico e completo di pianificazione finanziaria, specifico per chi è in fase di accumulo del capitale, che ti consente di essere completamente autonomo e sicuro nella gestione dei tuoi soldi e dei tuoi investimenti.

Lixi Plannix è in arrivo nel 2021.

di Paolo Di Domenico

Financial Market Analyst di Lixi Invest

Topics

Share

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
wikilix
Accedi al gruppo Facebook Wikilix, al suo interno gni giorno decine di migliaia di partecipanti vengono aiutati da Luca e dal suo team a prendere decisioni più consapevoli sulle proprie finanze personali.

Potrebbe interessarti anche