Accedi ora a WikiLixi - La più grande community italiana sugli investimenti finanziari dedicata a risparmiatori ed investitori.

“I principi del successo”:
il libro di un investitore leggendario

Lorenzo Brigatti
Lorenzo Brigatti
Behavioral Finance Editor e Product Manager di Lixi Invest

Tabella dei Contenuti

Ray Dalio è uno dei migliori investitori di tutti i tempi. È il fondatore della Bridgewater Associates, una società di investimento che gestisce 150 miliardi di dollari e che accetta solo clienti con patrimoni superiori ai 5 miliardi di dollari. Ray Dalio sembra essere uno dei pochi gestori in grado di battere davvero il mercato (ad esempio nel 2018 è stato uno dei pochi investitori a portare a casa un guadagno). Per questo, quando mi è stato chiesto di fare una recensione del suo libro, “I principi del successo”, non potevo che accettare.

“I principi del successo” di Ray Dalio

Una precisazione importante

Prima di cominciare, voglio fare una precisazione.

Questo libro non dà indicazioni pratiche su come investire, anche se è stato scritto da un investitore ed è consigliato da molti siti che parlano di investimenti.

Il libro è infatti suddiviso in tre parti:

  1. una sezione autobiografica, interessante se vuoi saperne di più sulla vita di un investitore di successo;

  2. una sezione intitolata “Principi per avere successo nella vita”, in cui vengono analizzati i principi per prendere le decisioni migliori nella tua vita personale, basati soprattutto sull’onestà radicale;

  3. una sezione intitolata “Principi per avere successo nel lavoro”, un capitolo imperdibile se sei un imprenditore che vuole costruire un’azienda di successo, ma non utile nel resto dei casi.

Se quindi stai cercando informazioni su dove Ray Dalio investe i suoi soldi o più semplicemente la risposta alla domanda “Dove posso mettere i miei soldi?”, rimarrai deluso.

Fatta questa precisazione, ci sono comunque alcune perle che possono essere collegate agli investimenti, specialmente per quel che riguarda la componente comportamentale, che vorrei condividere con te.

Cominciamo.

Codice

1. Usa degli algoritmi per migliorare il tuo processo decisionale

Le persone decidono quali investimenti fare basandosi troppo sulle emozioni e troppo poco sui dati.

Per riequilibrare questo squilibrio, anni fa Dalio ha deciso di trasformare in algoritmi i principi che aveva utilizzato per prendere decisioni di investimento.

In altre parole, ha automatizzato la maggior parte del suo processo decisionale delegandolo a un supercomputer, per non doversi più preoccupare delle soluzioni già collaudate e per concentrarsi solo su quelle da migliorare.

Anche per un investitore privato come te, è importante avere un piano di investimenti il più automatizzato possibile.

Una volta che hai deciso quanto, dove e come investire, puoi automatizzare questo processo in modo da dedicare le tue energie finanziarie ad altre attività fondamentali, come ad esempio migliorare la tua strategia di investimento o trovare una buona assicurazione.

Oro

2. Decorrelazione: una versione migliorata della diversificazione

Durante tutto il libro, Dalio svela uno dei suoi mantra: “Non essere sicuri al 100% di nulla”.

Questo significa pianificare i tuoi investimenti per guadagnare soldi non solo quando hai ragione, ma anche quando hai torto.

Un ottimo modo per farlo è investire in ETF ben diversificati e non in singole azioni/obbligazioni.

Dalio propone poi un concetto ancora più interessante: la decorrelazione.

Per costruire un portafoglio evergreen, ossia in grado di guadagnare in tutti gli scenari economici possibili, è necessario includere prodotti finanziari decorrelati tra di loro.

Quando uno sale, l’altro scende e viceversa, facendo attenzione che il risultato finale sia comunque positivo.

Questa è la parte più difficile della costruzione di un portafoglio, perché i movimenti di prezzo dei prodotti finanziari non sempre si comportano secondo le aspettative.

Ad esempio, storicamente, l’investimento in oro, considerato un bene rifugio, si muove in modo decorrelato rispetto all’andamento delle azioni; tuttavia, sono capitati periodi in cui sia i mercati azionari che l’oro sono aumentati di prezzo, violando il principio di decorrelazione.

Nel lungo periodo, queste oscillazioni dovrebbero ritornare secondo le aspettative, ma come spesso accade in finanza, non è garantito.

La decorrelazione è un principio molto difficile da adottare per un investitore non professionista, ma conoscere la sua esistenza non fa male.

Scelte

3. Pensa alle conseguenze di secondo ordine

Come giudichi  se un’idea è buona o cattiva?

Se pensi che il risultato è l’unica cosa che conta, rischi di fare grossi errori, perchè potresti fermarti troppo presto e non considerare le conseguenze successive, o di secondo ordine.

Faccio un esempio pratico: l’esercizio fisico.

Le conseguenze immediate (o di primo ordine) potrebbero essere il dolore e la sensazione di aver usato il proprio tempo per fare qualcosa che troviamo noioso.

Ma le conseguenze di secondo ordine, una salute migliore e un aspetto fisico più attraente, sono cose che tutti vorremmo.

È molto importante applicare questo principio al mondo degli investimenti.

La volatilità del mercato azionario (conseguenza immediata) fa paura, ma nel lungo periodo i rendimenti che puoi portare a casa sono più alti di quelli di altre alternative più stabili (secondo ordine).

Vale anche al contrario: se un investimento offre il 15% al mese garantito (conseguenza immediata) ti potresti sentire veramente euforico.

Ma se pensi alle conseguenze di secondo ordine, come il fatto che potrebbe essere una truffa, dato che un rendimento del 15% non solo è insostenibile, ma è anche impossibile garantirlo (come qualsiasi rendimento), sarai più obiettivo nel valutarlo, senza farti accecare dalle false promesse.

Opinioni

4. Dai poco peso alle opinioni di chi non è informato

Nell’era dei social media, ognuno si sente in diritto di esprimere un’opinione, anche se non ha la minima idea di che cosa sta parlando.

Perdere tempo a ragionare con persone così, soprattutto se sconosciuti, è deleterio.

Sul nostro gruppo Facebook WikiLixi, con Luca e il resto del team, presentiamo idee supportate da dati e testate continuamente sia da noi che da grandi investitori.

Ogni tanto, però, arriva la domanda: “Si, ma mio cugino mi ha detto che con l’allevamento di lumache si fanno dei bei soldi, cosa ne pensate?”

Senza offesa per il cugino, ma la sua opinione non conta nulla, fino a che non porta dati alla mano e non un paio di articoli tratti da horagioneio.com, che non hanno la minima credibilità.

Dalio spiega benissimo questo concetto:

Ricordati che tutti hanno opinioni, e che spesso sono sbagliate. Le opinioni sono facili da creare, tutti ne hanno una e vogliono condividerla. Sfortunatamente, molte sono inutili o dannose, incluse un sacco delle tue.”

Al giorno d’oggi è importante ascoltare opinioni credibili e Dalio offre una regola pratica su come identificarle:

ascolta solo persone che hanno ottenuto risultati e che sanno spiegare le relazioni di causa-effetto che hanno sfruttato per raggiungere il loro obiettivo.

Il resto sono chiacchiere da bar.

Battere il mercato

5. Vuoi battere il mercato? Ecco i requisiti minimi

Abbiamo ripetuto spesso che voler battere il mercato è un’impresa durissima e un lavoro a tempo pieno.

Bernard Baruch, un investitore citato da Dalio, spiega i requisiti minimi per potercela fare:

Se sei pronto a rinunciare a tutto e a studiare la storia e i meccanismi del mercato, e tutte le principali società che sono quotate, con la stessa attenzione che uno studente di medicina utilizza per studiare anatomia – se puoi fare tutto questo e in più hai i nervi di un giocatore di azzardo, il sesto senso di un veggente e il coraggio di un leone, allora hai una piccola possibilità.”

Capisci perché sconsigliamo di provare a battere il mercato con investimenti fai da te?

Perché vai a competere con gente come Ray Dalio, che ha pure dalla sua supercomputer supportati da algoritmi raffinati nel corso degli anni, mentre tu hai già un lavoro e mille altre cose a cui dedicarti.

E se non vuoi sacrificare tutto, rischi di perdere soldi per nulla, quando avresti alternative migliori a tua disposizione.

Come la possibilità di imparare a pianificare adeguatamente i tuoi investimenti per raggiungere i tuoi PERSONALI obiettivi finanziari.

E se non sai da che parte cominciare, puoi dare un’occhiata al nostro webinar gratuito, dove ti spieghiamo come poter iniziare a guadagnare davvero dai tuoi investimenti.

Clicca qui per guardare il webinar.

Per oggi è tutto, se ci sono altri libri che vuoi vedere recensiti, lascia pure la tua richiesta nei commenti 😉 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su print
Print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Inizia subito a commentare i nostri post.x
()
x