Accedi ora a WikiLixi - La più grande community italiana sugli investimenti finanziari dedicata a risparmiatori ed investitori.

L’importanza dell’assicurazione (quella giusta)

Matteo Cadei
Matteo Cadei
Financial Analyst di Lixi Invest

Tabella dei Contenuti

“Tanto a me non capiterà mai”, è quello che probabilmente penseresti se qualcuno ti ponesse la domanda “Cosa accadrebbe se oggi rimanessi invalido a vita?”. Ed è quello che probabilmente pensava anche Joanne Baskett, di cui ti racconterò tra poco, prima di essere punta da una zecca e rimanere invalida a vita. Lo so, starai facendo già gli scongiuri, ma ti devi rendere assolutamente conto che la decisione di assicurarti e la scelta della giusta assicurazione possono evitarti la rovina finanziaria (che non coinvolgerà solo te, ma tutta la tua famiglia).

Qualche tempo fa ho letto una notizia che mi ha fatto riflettere sull’importanza dell’assicurazione: Joanne Baskett, una donna inglese, andando a togliere una zecca dal suo gatto, è rimasta invalida a vita.

Il parassita le si era infatti conficcato nella pelle e, neanche il tempo di toglierlo, che l’animale le aveva già trasmesso una grave infezione.

Dopo il morso la donna ha sviluppato un rossore; il medico le ha così prescritto un medicinale, ma non ha avuto alcun effetto.

Dopo alcuni giorni la donna ha iniziato a manifestare sintomi influenzali accompagnati da febbre alta.

Solo a quel punto le è stata diagnosticata la malattia di Lyme, un’infezione batterica, diffusa dalle zecche.

Per la donna però era già troppo tardi: la malattia l’ha lasciata invalida a vita.

Ora Joanne non può più camminare o mangiare da sola e ha bisogno di un aiuto costante per ogni piccola cosa.

Cosa accadrebbe, se proprio oggi, capitasse una situazione simile a te?

Saresti in grado di affrontare la situazione?

Hai un’assicurazione che ti copre da questi pericoli?

Perché assicurarsi: proteggi te e la tua famiglia

Perché è importante assicurarsi

Ovviamente non ti sto augurando nulla (anzi, il contrario), ma essendo nel blog di finanza personale più importante d’Italia, se non affrontiamo questi argomenti qui (e sul nostro gruppo Facebook a cui puoi iscriverti qui), dove altro potresti sentirne parlare?

Perché sì, l’assicurazione è un discorso serio.

Ma in Italia (come molte cose) viene visto come un tabù, quindi NON è un argomento da trattare.

L’idea del tanto capita agli altri è molto diffusa e spesso, finché una vicenda non ci tocca personalmente, sembra impossibile.

Un esempio è l’allarme di casa, che viene montato DOPO aver subito un furto in casa (o magari da un vostro familiare o vicino).

Perché è dunque importante assicurarsi?

  • Per proteggere te e la tua famiglia

    Assicurarsi vuol dire delegare ad una compagnia assicuratrice l’onere economico di un danno che ha poca probabilità di accadere ma che, se accade, può avere gravi conseguenze economiche per noi e per la nostra famiglia.

  • Per ridurre lo stress durante i momenti difficili

    Tragedie imprevedibili come malattie, infortuni o invalidità permanenti o persino la morte possono lasciare un tremendo stress emotivo, che renderà la situazione, di per sé complessa, ancora più difficile da affrontare.

Perché assicurarsi: eviti il rischio di rovina finanziaria

Pur marginale rispetto ad un evento tragico e imprevisto, l’assicurazione può dare una mano dal lato economico.

Perché parlo di assicurazione in un blog di finanza personale e investimenti?

Perché l’assicurazione viene prima dell’investimento.

Si dovrebbe investire solo dopo una buona copertura assicurativa.

Ma facciamo un passo indietro.

Sai qual è uno dei motivi per cui le persone lasciano tutti i loro risparmi fermi sul conto corrente (andando incontro al peggior investimento che possano fare)?

Perché “non si sa mai cosa potrebbe capitare”.

Questa è la classica risposta.

Segui il loro ragionamento (o magari questo è anche il tuo ragionamento): hanno paura che domani gli capiti qualche imprevisto, quindi vogliono avere dei soldi da parte per essere sicuri di poter pagare il danno.

Se ci pensi, questo è proprio il compito delle assicurazioni.

Ma è chiaro che queste persone preferiscono curare, piuttosto che PREVENIRE.

Praticamente il contrario del buon senso.

Invece di avere tanti soldi sul conto, “perché non si sa mai”, sarebbe opportuno stipulare qualche assicurazioni (a seconda delle esigenze) e GRAZIE ad esse, quindi dopo che sei sicuro di avere il sedere al sicuro, puoi iniziare a INVESTIRE (e qui ti spieghiamo perché dovresti iniziare a investire).

Quali assicurazioni scegliere?

Quali assicurazioni scegliere?

L’assicurazione che SERVE funziona come l’RC auto.

Paghi un premio e:

  • se succede qualcosa di brutto, ricevi i soldi previsti nel contratto;

  • se non succede qualcosa di brutto, perdi il premio.

Le assicurazioni che devono essere prese in considerazione, sono 3:

  • TCM: Assicurazione rischio morte TEMPORANEO. 
    Garantisce il pagamento del capitale assicurato se il decesso dell’assicurato avviene entro un determinato periodo di tempo. 
    Nel malaugurato caso della scomparsa della persona assicurata, i beneficiari riceverebbero una grossa somma in forma di capitale e il loro tenore di vita non verrebbe rovinato.

  • LTC: assicura il rischio di perdere l’autosufficienza per tutta la vita (i casi più frequenti sono malattie degenerative come Alzheimer o ictus, che tipicamente insorgono in tarda età).

  • Invalidità permanenteassicura il rischio della perdita della capacità lavorativa per un arco di tempo definito, tipicamente fino a 65 anni per malattie e fino a 75/80 per infortuni.

Le assicurazioni, quando fanne le assicurazioni, sono una GROSSA manna dal cielo.

Sembrano soldi buttati, ma solo quando ti trovi in certe situazioni, capisci che possono salvarti la vita, o almeno non rovinartela.

Caso contrario, invece, quando le assicurazioni si travestono da banche (e da promotori finanziari) e SMETTONO di fare il loro vero lavoro.

È il caso delle polizze vita.

Queste assicurazioni, in realtà, sono PRODOTTI FINANZIARI mascherati.

Le Gestioni Separate (le polizze vita per investimento) sono dei fondi di investimento.

Sono quindi dei raccoglitori di denaro tra risparmiatori e investitori, che poi investono in Titoli di Stato.

La maggior parte delle polizze vita, sono infatti fatte da BTP al 90%, quindi sono pericolosamente esposte al rischio Paese.

Questo comporta che “il capitale garantito”, in caso di problemi veri sul debito pubblico, non sarà poi così garantito (posto che di GARANTITO, nel mondo degli investimenti, non esiste nulla).

Inoltre hanno delle commissioni ESAGERATE (esattamente come i fondi attivi che ti vende la banca, come abbiamo spiegato ampiamente all’interno del nostro webinar gratuito).

Commissioni

Inoltre, non coprono con un grosso capitale (come invece fa la TCM), nel caso di decesso. 

Per l’esattezza coprono quello che hai versato (i vari premi) + una piccola quota.

La polizza vita è diventata famosa quando le compagnie di assicurazioni hanno smesso di promuoverla come un buon investimento e l’hanno venduta, invece, come un impegno per il BENESSERE futuro della famiglia.

Non delegare ciecamente

In LIXI STRATEGY, il corso più importante in Italia a tema investimenti e finanza personale, insegnamo come, anche per quanto riguarda le assicurazioni, la delega cieca a una terza persona (seppur un professionista), è sempre un errore.

Ognuno di noi ha il dovere di prendersi le responsabilità delle proprie scelte finanziarie e di investimento.

E l’unico modo per farlo è attraverso un percorso di consapevolezza finanziaria.

Un percorso che puoi iniziare dal nostro webinar gratuito, dove ti spieghiamo alcuni principi fondamentali per la gestione dei tuoi soldi e dei tuoi investimenti.

Clicca qui e accedi al webinar gratuito.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su print
Print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Inizia subito a commentare i nostri post.x
()
x