The,Hand,Will,Bite,The,Fishing,Rod.,The,Hook,Hangs

La regola d’oro per avere il controllo della tua situazione finanziaria

di Lorenzo Volpi

wikilix
Accedi al gruppo Facebook Wikilix, al suo interno gni giorno decine di migliaia di partecipanti vengono aiutati da Luca e dal suo team a prendere decisioni più consapevoli sulle proprie finanze personali.

Per essere padroni della propria pianificazione finanziaria è fondamentale una caratteristica: essere in controllo dei rapporti che si hanno coi vari soggetti finanziari. 

Per farlo, è fondamentale capire i principi che guidano ognuno di questi rapporti.

Ma qual è il concetto sottovalutato da considerare per comprenderli a fondo?

Charlie Munger lo spiega così:

“Credo di essere stato, in tutta la mia vita, fra il 5% dei miei coetanei che hanno compreso meglio di tutti la potenza degli incentivi, e in tutta la mia vita l’ho sottovalutata.” 

Se persino una delle menti finanziarie più brillanti del nostro tempo ha rischiato di sottovalutare questo aspetto, è chiaro quanto ognuno di noi investitori debba prendere in considerazione l’importanza degli incentivi, ossia ciò che spinge veramente un soggetto a compiere una determinata azione. 

Quindi, ogni volta che ci interfacciamo con altri soggetti finanziari e prendiamo una decisione, dobbiamo chiederci: “Qual è l’incentivo che muove la sua azione?”.

Questa semplice domanda ci fornirà una panoramica estremamente più chiara della situazione.  

Purtroppo, spesso, anche quando questo aspetto viene preso in considerazione, si analizza in maniera superficiale, pensando che il problema sia “la ricerca del profitto” in sé. 

In realtà, ricercare il profitto non è un male in sé, quando fatto in maniera trasparente e onesta, e alcuni incentivi subdoli e nascosti celati dietro servizi apparentemente gratuiti sono ben peggiori. 

Comprendere a fondo il meccanismo degli incentivi, quindi, aiuta a rispondere a una domanda fondamentale: “sto parlando con qualcuno che è in linea con i miei obiettivi oppure sto diventando vittima di un conflitto di interessi?” 

Sono almeno tre i contesti in cui è fondamentale comprendere questo meccanismo, così da non diventare prede di interessi sbagliati.

banche

1. L’industria finanziaria tradizionale

Il primo caso è abbastanza eclatante, ed è un aspetto di cui abbiamo parlato spesso all’interno del nostro gruppo Facebook Wikilix.

Parliamo infatti del sistema di vendita dei prodotti finanziari nell’industria finanziaria tradizionale.

Quali sono gli incentivi dietro questa collocazione?

Il guadagno di tutta la filiera bancaria è legato alle commissioni di gestione dei prodotti finanziari.

Siccome questa è la principale fonte di profitto, va da sé che la “consulenza” rischia facilmente di essere una vendita mirata a: 

  • Far investire più possibile il risparmiatore
  • Farlo investire proprio nei prodotti più costosi

Questi incentivi però sono in forte conflitto con le necessità di un buon investitore.

Infatti, investire più possibile non va d’accordo con una pianificazione adeguata, che prevede di mantenere una giusta quota di liquidità.

I costi troppo elevati, poi, sono il principale nemico del rendimento di lungo termine. 

Comprendendo il sistema di incentivi che guida questa dinamica, si può facilmente capire che la banca dovrà quindi essere un intermediario da usare come tramite per acquistare prodotti, dopo un lavoro di pianificazione sugli obiettivi che deve necessariamente essere individuale. 

Un semplice supermercato dei prodotti finanziari dove acquistare ciò che più si addice alle tue esigenze di investitore.

piattaforme

2. Le piattaforme di investimento

Avendo compreso che dobbiamo cercare l’intermediario più efficiente da utilizzare come mezzo per l’acquisto dei nostri prodotti, arriva quindi la domanda: come valutare questa scelta? 

Sicuramente, dopo aver coperto i requisiti di base (verificare che sia regolamentata, solida, sicura) si arriva di nuovo a considerare l’aspetto dei costi. 

Ridurre al minimo i costi significa lasciare più spazio per i tuoi rendimenti.

Ma perché non basta la ricerca del “low cost” per effettuare una buona scelta?

Anche in questo caso il meccanismo degli incentivi viene in nostro soccorso, in due aspetti diversi. 

Innanzitutto, quale incentivo guida una piattaforma che non guadagna – o che guadagna molto poco – dalle commissioni?

Guadagnerà necessariamente in maniera indiretta dalla quantità delle transazioni (ad esempio vendendo gli ordini a terzi, o guadagnando sullo spread fra i prezzi di acquisto e vendita) e quindi sarà incentivata a farci effettuare più operazioni possibili. 

Quale incentivo utilizzerà nei nostri confronti per raggiungere questo scopo?

L’imprevedibilità del premio, che è uno dei meccanismi di incentivo più potenti per spingerci all’azione.

Un esempio? È lo stesso metodo utilizzato dalle slot machines e dai social network, che in quanto a cattura dell’attenzione e incentivi all’azione sanno sicuramente il fatto loro.

slot machine

Per un investitore di lungo termine, però, è inutile fare una marea di transazioni seguendo i trend del momento, ed è invece necessario eseguire poche ma buone operazioni.

Quindi, comprendere questi incentivi aiuta a difendersi: intanto evitando le tentazioni apparentemente innocue delle piattaforme simil-slot, e valutando il giusto compromesso fra costi e possibilità di utilizzo secondo i propri obiettivi. 

Lo scopo di un investitore non è quello di fare tutto “a costo zero” (nessun pasto è gratis), ma quello di pagare un giusto compenso in cambio di un servizio adeguato e che agevoli la sua vita finanziaria. 

news

3. L’informazione finanziaria

Dopo un biennio in cui i mercati, a seguito di un breve crollo, sono saliti quasi senza sosta, lasciando dietro di sé ogni possibile concezione di rischio, sempre più persone si sono improvvisate esperti del mondo della finanza, anche se fino al giorno prima si occupavano di tutt’altro. 

Molta di questa “divulgazione” è gratuita, quindi apparentemente più trasparente di altre. 

Perché anche in questo caso è importante analizzare la situazione dal punto di vista degli incentivi?

Serve a mettere un filtro, visto che non sempre un contenuto gratuito è “neutrale” come vorremmo. 

Infatti, ci sono due aspetti da considerare: 

  • Molto spesso questi contenuti sono vincolati a delle affiliazioni. Non è un problema in sé, quando queste vengono dichiarate in maniera trasparente e chiara. 
    Quando ciò non avviene, però, i contenuti non sono orientati alla nostra reale informazione, ma alla spinta verso un prodotto esterno; diventa quindi fondamentale capire se rispecchi le nostre esigenze o se faccia nascere un possibile conflitto di interessi.  
  • Il tempo e l’ attenzione sono valute altrettanto preziose, perché possono essere poi barattate con gli spazi pubblicitari e le inserzioni. 

Quindi, l’incentivo che guida contenuti di questo genere è vincolato a mantenerci attaccati il più possibile alla notizia.

E’ il motivo per cui spesso ci troviamo assaliti da un catastrofismo esagerato (“Crolli” finanziari ad ogni correzione del 3%), o, all’opposto, da un’euforia eccessiva anche quando non ce n’è motivo: perché catturano più facilmente la nostra attenzione.

Comprendere questi incentivi serve dunque a difendersi anche da contenuti che a primo acchito possono sembrare più innocui. 

Dopo questi riscontri, potrebbe però rimanere un dubbio: come si diventa abili a comprendere questi meccanismi, così da riuscire a seguire chi ha incentivi in linea con i propri ed evitando il conflitto di interessi? 

È fondamentale andare alla ricerca della trasparenza; e per averne consapevolezza, serve sviluppare una competenza di base nei temi che contano

Non possiamo diventare esperti in ogni campo (siamo già fin troppo pieni di “tuttologi”), ma è fondamentale acquisire competenze basilari per riuscire a comprendere i funzionamenti di un sistema. 

Vale per ogni ambito: non potrai diventare contemporaneamente commercialista, avvocato, personal trainer e nutrizionista, ma puoi comprendere le basi necessarie a capire dove orientarti, e cosa cercare da ciascuno di questi professionisti quando avrai bisogno di una consulenza, così da capire chi sia affidabile per te. 

Lo stesso vale per la finanza: non devi per forza diventare un esperto di grafici e candele se non è la tua professione o la tua passione, ma dovrai necessariamente occuparti della tua formazione finanziaria per sviluppare le competenze necessarie a tutelare i tuoi interessi come investitore e per investire i tuoi risparmi consapevolmente.

Che è esattamente quanto contenuto in Plannix, il processo pratico che ti insegna a mettere in sicurezza il tuo denaro e investirlo nel modo corretto per raggiungere i tuoi obiettivi di vita. 

Se non sai da dove partire nella pratica per investire in autonomia il tuo denaro o se hai domande su Plannix e le altre soluzioni di formazione avanzata di Lixi Invest, puoi prenotare gratuitamente una chiamata gratuita con i nostri tutor che risponderanno a tutte le tue domande e ti sapranno guidare nella scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze come investitore.

di Lorenzo Volpi

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

wikilix
Accedi al gruppo Facebook Wikilix, al suo interno gni giorno decine di migliaia di partecipanti vengono aiutati da Luca e dal suo team a prendere decisioni più consapevoli sulle proprie finanze personali.

Potrebbe interessarti anche

Entra nella community di riferimento per la finanza personale e gli investimenti.

Ogni giorno oltre 26 mila persone vengono aiutate da Luca e dal suo team a prendere decisioni più consapevoli sulle proprie finanze personali e i loro investimenti.

All'interno del gruppo troverai articoli, post, ricerche e notizie utili sul mondo degli investimenti spiegati in modo semplice e comprensibile da chiunque.

Entra nella community di riferimento per la finanza personale e gli investimenti.

Ogni giorno oltre 25 mila persone vengono aiutate da Luca e dal suo team a prendere decisioni più consapevoli sulle proprie finanze personali e i loro investimenti.

All'interno del gruppo troverai articoli, post, ricerche e notizie utili sul mondo degli investimenti spiegati in modo semplice e comprensibile da chiunque.