Accedi ora a WikiLixi - La più grande community italiana sugli investimenti finanziari dedicata a risparmiatori ed investitori.

3 errori di investimento che anche i professionisti fanno
(e come evitarli)

Lorenzo Brigatti
Lorenzo Brigatti
Behavioral Finance Editor e Product Manager di Lixi Invest

Tabella dei Contenuti

Imparare dai propri errori è sicuramente fondamentale per diventare un investitore di successo; tuttavia, è ancora meglio imparare dagli errori altrui, soprattutto quando la posta in gioco è costituita dai propri soldi. Per questo motivo ho deciso di raccogliere in questo articolo i 3 errori che anche gli investitori professionisti commettono (e ti spiego anche come evitarli).

Strada sbagliata

Il falso mito del professionista infallibile

Quando sentiamo la parola “professionista”, ci vengono immediatamente in mente alcuni specifici concetti, come esperienza, autorità, affidabilità e, soprattutto, infallibilità.

Purtroppo, come ogni professionista sa, gli errori sono invece all’ordine del giorno, e l’unico modo che si ha per contrastarli è creare dei sistemi per minimizzarli.

Ovviamente, anche i professionisti finanziari non sono immuni da errori.

Anzi, per loro è ancora più difficile, visto che il mercato è un sistema caotico e imprevedibile.

A parte gli errori tecnici, che per un piccolo risparmiatore non sono particolarmente interessanti, esistono degli errori psicologici che anche i professionisti della gestione del denaro commettono.

E capire quali sono questi errori (e come evitarli), è di fondamentale importanza per la tua prosperità finanziaria.

Investitore che esulta

1. Personalizzazione dei profitti e delle perdite

Prova a ripensare all’ultimo investimento che hai fatto. 

È stato giusto o sbagliato?

Prima che tu ci pensi troppo, devi sapere che questa domanda non funziona.

Quando definisci qualcosa come giusto o sbagliato hai espresso un’opinione e qualsiasi risultato otterrai si rifletterà sulla tua autostima.

Se l’investimento guadagna soldi, ti sentirai molto bravo.

Se l’investimento perde soldi, ti sentirai un incapace.

Questo modo di vedere gli investimenti mette troppa importanza sul risultato finale (impossibile da controllare) e troppo poca sul processo di investimento da seguire per ottenere buoni risultati il più spesso possibile.

E quando il tuo ego è troppo coinvolto nel risultato finale, passerai il tempo a tifare per il tuo investimento, anziché a valutarlo in modo oggettivo.

Per un professionista questa situazione è pure peggiore perché, oltre al suo orgoglio, anche la sua carriera è a rischio.

Un paio di buoni investimenti possono farlo diventare una superstar, mentre un paio di investimenti sbagliati rischiano di fargli perdere il lavoro e farlo cadere nel dimenticatoio.

L’unico modo per essere davvero obiettivo è predisporre un processo di investimento PRIMA di comprare qualsiasi prodotto, incluso un piano su come gestire eventuali ribassi, esattamente come facciamo all’interno del nostro corso LIXI STRATEGY.

Solo così il tuo ego rimarrà fuori da questa situazione e sarai in grado di prendere le migliori decisioni, anche quelle un po’ più dolorose.

Processo di investimento

2. Cattiva gestione di paura e speranza

Quando investi i tuoi soldi, da qualche parte ci sono sempre due emozioni che ti accompagnano: paura e speranza.

Quando hai parecchi soldi investiti e il mercato sale, speri che continui così, ma hai paura che non succeda.

Quando hai parecchi soldi investiti e il mercato scende, speri che prima o poi cambi direzione, ma hai paura che non succeda.

A meno che tu non sia un robot, non puoi evitare di provare queste emozioni.

Quello che però puoi fare è limitare il loro effetto sui tuoi investimenti seguendo una precisa strategia di investimento, che ti dice quando e quanto investire.

Diventando un esecutore passivo e fidandoti del te stesso passato che ha creato questo piano per te quando eri in una situazione di tranquillità, diminuirai di parecchio le possibilità di sbagliare.

E se vuoi approfondire il ruolo fondamentale che ha la creazione di una tua personale strategia di investimento nel tuo percorso di prosperità finanziaria, ti consiglio la visione del nostro webinar gratuito.

Pecore

3. L’effetto gregge

La trappola “giusto-sbagliato” che abbiamo visto prima può diventare ancora più letale se legata all’effetto gregge.

Quando una persona si trova in mezzo alla folla può commettere atti in contrasto con i propri interessi. 

Una delle caratteristiche più incomprensibili di una folla è la tenacia con cui i membri aderiscono a ipotesi errate nonostante le crescenti prove che le sfidano. 

Gli esempi non mancano, sia a livello di investitori principianti che di professionisti.

Dagli hodler convinti che Bitcoin valesse 1.000.000 di dollari, agli investitori professionisti che negli anni 2000 hanno investito un sacco di soldi su aziende tecnologiche che non producevano alcun profitto e sono fallite in pochi mesi.

Tutte le volte che ti senti una sensazione di infallibilità addosso, oppure fai qualcosa perché così fan tutti, stai delegando la tua salute finanziaria a un gruppo di persone che non sa dove sta andando.

Proprio come delle volte ti trovi con gli amici a camminare in una direzione imprecisata e tutti stanno seguendo qualcun altro, ma nessuno conosce la destinazione finale.

Se vuoi mantenere l’autocontrollo sulle tue scelte di investimento ed evitare l’effetto gregge, devi limitare la tua esposizione al gregge.

Quindi, ignora la maggioranza delle notizie economiche che leggi (perlopiù allarmistiche) e fai le tue ricerche personali, o segui un ristretto e selezionato numero di fonti per creare il tuo piano di investimenti.

In questo modo eviterai di farti prendere dall’euforia e dal panico e riuscirai a mantenere uno sguardo zen sui tuoi investimenti.

E l’autocontrollo ti verrà naturale come respirare.

P.S. Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla mia newsletter gratuita, dove parlo di finanza personale e psicologia applicata agli investimenti.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su print
Print
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su print
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti