Statue,Of,The,Greek,God,Atlas,Holding,The,Globe,On

Sulle spalle dei giganti: quello che devi imparare dai grandi investitori

di Paolo Di Domenico

È inevitabile che i grandi investitori e le loro storie portino con sé grande fascino e ammirazione; salire sulle spalle dei giganti e apprendere il più possibile dai titani del mondo finanziario è una grande aspirazione. 

Troppe persone, però, cercano di farlo nel modo sbagliato, ossia tentando di replicare le loro azioni e risultati. Abbiamo già parlato in passato del perché sia impossibile e deleterio cercare, ad esempio, di investire come Warren Buffett.

La vera ricchezza che si può ottenere da loro è un’altra: comprendere e replicare la loro filosofia di investimento e i princìpi che essi stessi seguono; passiamo in rassegna i più importanti in questo nuovo articolo del blog. 

Patrimonio accumulato da Buffett nell'arco della sua vita
Il patrimonio netto accumulato da Warren Buffett dai 14 anni in poi

Pazienza

Citando Warren Buffett: “I mercati finanziari sono un formidabile strumento per trasferire ricchezza dagli impazienti ai pazienti”.

La pazienza è una virtù molto decantata, e in tanti aspetti della vita è chiaro che sia una risorsa straordinaria per raggiungere gli obiettivi più ambiziosi.

Scolpire il fisico facendo sport.

Conquistare una persona amata.

Ottenere una professionalità riconosciuta nel proprio campo.

Queste sono tutte situazioni in cui avere pazienza e impegnarsi nel lungo termine aiuteranno a raggiungere l’obiettivo desiderato.

Per quanto forte sia la propria determinazione, non sarà mai possibile raggiungere i propri obiettivi dall’oggi al domani. 

Nessuno ha mai avuto un successo duraturo in poco tempo e senza sacrificio.

In questo ambito, i mercati finanziari non fanno affatto eccezione, anzi. 

La pazienza è la virtù fondamentale per prosperare.

Buffett è un maestro in questo aspetto: ha accumulato la maggior parte della sua fortuna dopo aver compiuto i 50 anni (e lui ha iniziato a investire che non aveva ancora raggiunto la maggiore età).

Insomma, dietro una persona che oggi ha raggiunto i traguardi che si era prefissato, ci sono alle spalle tempo, impegno e pazienza.

Il colpo di fortuna può sempre capitare, sì ma è solo questione di tempo prima che la sorte si riprenda indietro quello che ha regalato, magari pure con gli interessi. 

Un risultato ottenuto frettolosamente sarebbe così fragile da potersi tramutare in una perdita molto maggiore in tempi altrettanto brevi. 

La vendita del sogno “veloce” esiste solo nelle truffe per attirare persone senza cognizione della realtà. 

Diventare finanziariamente adulti significa prendere coscienza del fatto che non esistano scorciatoie, e che i risultati (sostenibili) di un investimento richiedono tempo. 

Runner

Costanza

Legato a doppio filo alla pazienza, c’è il valore della costanza.

Investire con regolarità deve essere inserito fra le buone abitudini finanziarie, come l’attività fisica regolare è fra le buone abitudini di uno stile di vita sano.

Non basta andare a correre un giorno per diventare e rimanere in forma. 

Allo stesso modo, non ci si può occupare svogliatamente per mezza giornata dei propri investimenti e confidare che nel resto del tempo vada tutto bene in automatico. 

Citando Benjamin Graham, altro gigante della finanza e autore di The Intelligent Investor: “Investire in maniera sistematica alla fine ripaga, sempre che venga fatto coscienziosamente e coraggiosamente durante qualsiasi condizione di mercato”.

Ma cosa intende Graham con “investimento sistematico”?

In pratica, investire una certa somma a intervalli di tempo regolari, di solito una volta al mese: un metodo efficiente per farlo è quello di impostare un Piano di Accumulo.

Investendo regolarmente, qualsiasi siano le condizioni di mercato in quel momento, si otterranno due grossi benefici:

  1. ci si abitua ad accumulare gradualmente risorse per raggiungere i propri obiettivi;
  2. non si tenta di prevedere cosa farà il mercato, cercando di fare market timing, ossia provare a comprare ai minimi e a vendere sui massimi.

    Nei mercati finanziari, cercare ogni volta il tempismo migliore di entrata o uscita è un’attività praticamente impossibile da fare con regolarità, ed è quindi una scelta clamorosamente perdente nel lungo termine.

    Perché può portare a investire troppi soldi su mercati che continuano a colare a picco, o a dismettere tutti gli investimenti mentre i prezzi galoppano al rialzo senza sosta. 

Nella frase di prima, Graham dice “durante qualsiasi condizione di mercato” perché gli investitori avranno sempre a che fare con un certo livello di incertezza.

Per questo, un investitore di successo non crede di poter predire il mercato.

Ma se che può invece controllare il suo atteggiamento e le sue emozioni di fronte al mercato.

Questo ci porta direttamente al terzo principio.

Emozioni

Controllo delle proprie emozioni

Charlie Munger, il celebre socio e amico di una vita di Warren Buffett, parlando dell’impatto dell’emotività sugli investitori disse:

“Molte persone con alti QI sono pessimi investitori perché hanno un temperamento terribile. Devi tenere l’emotività irrazionale sotto controllo”.

Essere preparati nella teoria e sapere che cosa fare, nei mercati finanziari, non è sufficiente per effettuare le scelte giuste quando si agisce. 

Tenere a bada le proprie emozioni, smorzando l’eccessiva euforia nei momenti positivi ed evitando lo sconforto nei ribassi, è fondamentale per non effettuare scelte poco razionali nei momenti di pressione. 

Condizionati dal rumore di fondo e da eccessive notizie spesso irrilevanti (abbiamo scritto una guida su come leggere correttamente le notizie finanziarie che puoi trovare qui), nel breve termine è facile lasciarsi trascinare dagli umori del mercato e degli investitori che lo compongono. 

Resistere a questa tentazione è fondamentale per non commettere errori grossolani. 

Anche in questo caso, un’importante massima viene in nostro soccorso, sempre di Benjamin Graham: 

“Nel breve termine il mercato è una macchina che vota. Nel lungo termine il mercato è una macchina che pesa”.

Prendere coscienza di questa verità è fondamentale per vivere serenamente i ribassi di mercato e non eccedere con gli entusiasmi per i successi di breve termine, consapevoli che il vero valore di un investimento ben fatto emergerà a lungo andare.

Studiare

Dalla teoria alla pratica

Forse, i principi che ti ho raccontato li hai già sentiti molte altre volte, soprattutto se ci segui sul nostro gruppo Facebook dedicato alla finanza personale Wikilix (a cui puoi iscriverti qui).

Ma non credo sia tempo perso.

Negli investimenti è molto più utile avere ben fisse nella propria mente delle valide ovvietà, piuttosto che andare alla ricerca di nuovi e mirabolanti sistemi dalla dubbia provenienza ed efficacia.

Credo inoltre che se degli investitori leggendari come quelli che ho citato in questo articolo hanno sentito l’esigenza di divulgare queste ovvietà, significa che poi, nelle pratica, non sono poi tanto semplici da applicare.

Per questo motivo, all’interno del nostro nuovissimo corso di pianificazione finanziaria, Lixi Plannix, non solo ti spieghiamo esattamente come gestire i tuoi soldi e i tuoi investimenti, ma integriamo questi e molti altri principi fondamentali all’interno della tua personale strategia di investimento.

Lixi Plannix non è ancora in vendita, ma sarà disponibile nel corso del 2021.

Se vuoi rimanere aggiornato sulla data di uscita, ti invito a iscriverti qui alla lista di attesa

di Paolo Di Domenico

Financial Market Analyst di Lixi Invest

Share

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
wikilix
Accedi al gruppo Facebook Wikilix, al suo interno gni giorno decine di migliaia di partecipanti vengono aiutati da Luca e dal suo team a prendere decisioni più consapevoli sulle proprie finanze personali.

Potrebbe interessarti anche